Le sette meraviglie della Russia

Proprio in un sondaggio svoltosi tra il 2007 e il 2008 organizzato dal giornale Izvestija, dal canale televisivo Rossija 1 e dall’emittente radiofonica Radio Majak, sono state ufficialmente nominate le Sette Meraviglie della Russia, la maggior parte fanno parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Questi incantevoli territori, diversi tra di loro, costituiscono un itinerario turistico insolito dalla normale visita alle grandi città russe attualmente tipico. Il 12 Giugno 2008, in occasione del Giorno della Russia, furono stati dichiarati vincitori i seguenti territori
• il Monte Elbrus
• il Lago Baikal
• la Valle dei Geyser
• il complesso di monoliti denominato Man’pupunёr
• Peterhof
• la collina Mamaev con la statua della Madre Russia
• la Cattedrale di San Basilio.

IL MONTE ELBRUS

Se considerato parte del Caucaso europeo al confine tra Russia e Georgia, il monte Elbrus con i suoi 5.642 m s.l.m. sembrerebbe essere il monte più alto d’Europa. Non dunque è il monte Bianco con i suoi 5.621 m s.l.m. come si è sempre detto! Entrambi però fanno parte delle “Seven Summits” ossia le sette vette più alte del continente. L’Elbrus è un antico vulcano spento, chiamato dagli antichi Strobilus e considerato il luogo in cui venne incatenato Prometeo nella mitologia.

Monte Elbrus - Russia, Caucaso
Monte Elbrus – Russia, Caucaso

IL LAGO BAJKAL

Si tratta del lago d’acqua dolce più profondo del mondo (1500 m), di colore blu cristallo e considerato il maggiore serbatoio d’acqua potabile del mondo. Il lago Bajkal situato nella Russia asiatica, in Siberia. Nel 1996 è stato posto sotto tutela dell’UNESCO come patrimonio mondiale, in quanto la varietà di specie che possiede sono rare e le uniche del posto.

Lago Bajkal - Siberia, Russia
Lago Bajkal – Siberia, Russia

LA VALLE DEI GEYSER

Non solo il Bajkal, ma in Russia troviamo altri territori sotto la protezione dell’UNESCO! Un altro esempio è la Valle dei Geyser nella penisola di Kamčatka, all’interno della riserva naturale di Kronotski. E’ importante per la grande quantità di geyser attivi di quel territorio e  per diversità dagli altri siti di vulcanesimo secondario del mondo; infatti solo qui si possono vedere geyser, sorgenti pulsanti, avvallamenti fangosi. Negli ultimi anni, ha subito dei cambiamenti causati da alcune frane generate probabilmente dalla zona molto sismica.

Valle dei Geyser - Russia
Valle dei Geyser – Russia

MAN’PUPUNER

Le formazioni rocciose di Man’pupunёr sono sette monoliti posti ad ovest dei monti Urali, nel distretto Troitsko-Pečorskij nella Repubblica dei Komi. I monoliti hanno un’altezza che varia dai 30 ai 42 m.Si pensa che la loro formazione risalga a 200 milioni di anni fa. Perfino gli scienziati non sanno le origini di questo “miracolo” tanto da chiamarlo come tale. Secondo una leggenda locale, un gruppo di giganti samoiedi stava marciando tra le montagne verso la Siberia per distruggere il popolo Mansi. Lo sciamano del gruppo si intimorì vedendo le montagne sacre dei Mansi e fece cadere il proprio tamburo di guerra. Così tutto il gruppo si congelò e vennero creati i monoliti.

Man’pupunёr - Russia
Man’pupunёr – Russia

PETERHOF

Il complesso di Peterhof è la reggia dello zar voluta da Pietro I agli inizi del 17° secolo sulle rive del Golfo di Finlandia a San Pietroburgo. Oltre ai numerosi palazzi e alle molte fontane, vi sono viali alberati, sentieri immersi nei boschi e che dominano il Mar Baltico. Le Blond progettò la tenuta del Gran palazzo secondo lo stile barocco francese, con aiuole geometriche, sculture, chioschi e pergolati. Piante e arbusti, tra i quali alberi di vischio, olmi, aceri e roseti, vennero importati sia dalla Russia sia dall’estero. Per questo è chiamata la “Versailles russa“. Essa comprende il Parco superiore, il Parco inferiore e il Parco di Aleksandra. Con i suoi 607 ettari di superficie, è dichiarata patrimonio dell’UNESCO anch’essa. E’ anche accessibile dal mare: numerosi aliscafi partono dal Palazzo d’inverno, a San Pietroburgo, attraversano il fiume Neva e seguono il percorso della costa del golfo di Finlandia. Il complesso è comunque facilmente accessibile dalla strada.

Peterhof reggia - San Pietroburgo, Russia
Peterhof reggia – San Pietroburgo, Russia

MAMAEV KURGAN E STATUA DELLA MADRE RUSSIA

Mamaev Kurgan è un complesso memoriale costruito su una collina nel 1950 che domina la città di Volgograd nel sud della Russia. Il memoriale celebra la battaglia di Stalingrado avvenuta negli anni ’43-44 in onore della caduta dei soldati della Seconda Guerra Mondiale. E’ stata posizionata sulla collina la statua allegorica della Madre Patria alta 52 metri. Il monumento principale è una parte del Guinness World Records per il suo grande monumento. E’ quasi due volte più grande della Statua della Libertà a New York.

Mamaev Kurgan (La Madre Patria) - Russia
Mamaev Kurgan (La Madre Patria) – Russia

CATTEDRALE DI SAN BASILIO

La cattedrale dell’Intercessione della Madre di Gesù sul Fossato, nota come cattedrale di San Basilio, è situata nella Piazza Rossa a Mosca, è riconosciuta per le sue cupole e le facciate interne colorate. Fu costruita nel periodo tra il 1555 ed il 1561, in onore della vittoria di Ivan il Terribile contro mongoli e, commemora la cattura di Kazan e di Astrakhan. La forma della cattedrale ricorda le fiamme di un falò che sale verso il cielo. Dal 1990 la cattedrale è inclusa come Patrimonio dell’umanità nella lista UNESCO.

Cattedrale di San Basilio - Russia
Cattedrale di San Basilio – Russia

Lascia un commento